Asia Bibi: Mons. Crepaldi invita a firmare

Concludendo l’omelia del Primo giorno dell’anno, dopo aver commentato il Messaggio del Papa per la Giornata mondiale della Pace, Il Vescovo Mons. Crepaldi ha lanciato questo appello: «A conclusione di questa mia omelia sul Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI e in questo primo giorno del 2013 che tutto il mondo dedica alla pace, desidero […]

Concludendo l’omelia del Primo giorno dell’anno, dopo aver commentato il Messaggio del Papa per la Giornata mondiale della Pace, Il Vescovo Mons. Crepaldi ha lanciato questo appello:

«A conclusione di questa mia omelia sul Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI e in questo primo giorno del 2013 che tutto il mondo dedica alla pace, desidero unire la mia voce e quella della Chiesa di Trieste affinché venga liberata Asia Noreen Bibi, la donna cristiana detenuta nel carcere pakistano di Sheikhupura da più di tre anni con l’accusa di blasfemia. La sua liberazione sarebbe un atto di civiltà e un luminoso gesto di pace che rischiarerebbe le tenebre che l’odio continua ad alimentare. […]

E in una lettera scritta dalla sua cella senza finestre il mese scorso, Asia Bibi tende una mano verso tutti noi: “Non so se questa lettera ti giungerà mai. Ma se accadrà, ricordati che ci sono persone al mondo che sono perseguitate a causa della loro fede e se puoi prega il Signore per noi e scrivi al Presidente del Pakistan per chiedergli che mi faccia ritornare dai miei familiari”.

Asia Bibi, il Vescovo, i sacerdoti, i religiosi e le religiose e tutti i cristiani di Trieste raccolgono il tuo appello a ricordare, a pregare e a scrivere: sarà questa strada da te tracciata che intendiamo percorrere per essere operatori di pace e per servire la pace, nel nome santo del Dio della pace».

MOBILITAZIONE PER ASIA BIBI: COME ADERIRE

Nel sito di Vita Nuova on line – www.vitanuovatrieste.it – troverai un banner dedicato alla Campagna per Asia Bibi. Entrandovi sarai rimandato al sito del quotidiano Avvenire che si offre come intermediario per la raccolta delle lettere. Qui troverai uno schema di messaggio che con un’operazione di copia-incolla potrai trasferire in una tua mail e completarlo con i tuoi dati anagrafici completi. Il messaggio va intestato al Presidente del Pakistan Asif Ali Zardari, sollecitando un intervento a favore di Asia Bibi. Il giornale Avvenire, raccolte lettere e firme, le trasmetterà in blocco secondo i canali diplomatici appropriati.

Anche il nostro settimanale è a disposizione per supportare i lettori in questa operazione: chi fosse interessato è invitato a venire in redazione, via Besenghi 16, dalle 9,00 alle 13,00 o dalle 15,00 alle 17,00 tranne il mercoledì, il venerdì pomeriggio e il sabato (tel. 040-308272).



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *