L’applauso agghiacciante

Ecco i nomi dei 30 deputati che alla Camera hanno votato contro la legge sul divorzio via sms. Ed ecco le riflessioni del nostro direttore espresse nell’ultimo editoriale di Vita Nuova.

Mi complimento con i trenta deputati che alla Camera hanno votato contro la legge che prevede il divorzio via sms. Ringrazio Binetti, Gigli, Sberna, Pagano, Calabrò, Roccella, Fedriga, Palmieri e tutti gli altri. Una piccola pattuglia a cui va il nostro onore alle armi. Ci hanno messo la faccia e, mettendocela hanno anche attestato che non tutto è perduto.

La legge sul divorzio express prevede che il matrimonio (e quindi la famiglia) venga sciolto dopo un anno di separazione e, nel caso che i due siano consenzienti, anche dopo sei mesi. Anche in presenza di figli. Nessuna riflessione, nessun aiuto alla coppia, nessuna considerazione per il futuro dei figli. Costoro non possono chiedere a mamma e papà di aspettare un po’ prima di dividersi e mamma e  papà non concedono ai propri figli loro nemmeno questa piccola pazienza. Lo Stato se ne lava le mani e diserta dal suo impegno di difendere i piccoli dagli sbrizzi di genitori sempre più infantili. Con questa legge il Parlamento italiano abbandona definitivamente il matrimonio e la famiglia. Abbandona anche definitivamente gli articoli 29 e 30 della Costituzione. Poi non vengano a dire che la Costituzione “bisogna difenderla”.

E’ disarmante constatare come si buttino via in fretta le cose che contano e che hanno sempre contato. Le buttiamo via senza sapere più cosa stiamo buttando via. Per ignoranza, insipienza e stupida arroganza. “Nozze, tribunali ed are”- scriveva Foscolo – sono la civiltà. Gli animali non si sposano ma si accoppiano e basta, non hanno legge, non hanno culto religioso. E  noi buttiamo via, e per di più con un grande applauso come è successo in aula a Montecitorio dopo il voto sul divorzio via sms, tale ricchezza che ha nutrito i nostri padri e ha protetto i nostri figli fino a ieri l’altro. Una società politica che non ha più nulla da conservare e più nessuno da proteggere è ormai solo un consiglio di condominio che decide le cosucce da fare in giardino o nello scivolo del garage.

Quell’applauso in parlamento ha reso molti di noi politicamente orfani. Tutti i partiti hanno votato la legge sciogli-famiglia con grande disinvoltura. Politica da eunuchi. Non solo i partiti che per storia, cultura e programmi sono strutturalmente contro la famiglia, come i partiti borghesi di sinistra e di destra, ma anche i partiti che hanno sempre dichiarato di volerla difendere. Anch’essi hanno abiurato. La Lega, se va alla ricerca delle “radici padane”, cosa trova se non la famiglia su cui si è costruito il benessere di queste terre? Fratelli d’Italia, se va a fondo nel concetto di “nazione italiana” cosa vi trova se non la famiglia, che ha sempre nutrito la patria con il suo sudore e il suo sangue? Il Nuovo Centro Destra, che è al governo – come dice – per un senso di responsabilità, perché ha irresponsabilmente abbandonato la famiglia?

E’ da tempo che su questo giornale si dice che saremo chiamati a fare obiezione di coscienza alle istituzioni, se la deriva etica continuerà a caratterizzarle. Dopo l’agghiacciante applauso di Montecitorio temiamo che tale obiezione di coscienza la dovremo esercitare anche alle elezioni.

I DEPUTATI CONTRARI AL DIVORZIO VIA SMS

1. Binetti (Per l’Italia)

2. Borghesi (Lega Nord)

3. Bossi (Lega Nord)

4. Bragantini Matteo (Lega Nord)

5. Busin (Lega Nord)

6. Buttiglione (Per l’Italia)

7. Calabrò (Ncd)

8. Caon (Lega Nord)

9. Caruso (Per l’Italia)

10. Cera (Per L’Italia)

11. D’Alia (D’Alia)

12. Fauttilli (Per l’Italia)

13. Fedriga (Lega Nord)

14. Galati (FI)

15. Gigli (Per l’Italia)

16. Guidesi (Lega Nord)

17. Marazziti (Per l’Italia)

18. Marguerettaz (Autonomie Valle D’Aosta)

19. Minardo (Ncd)

20. Pagano (Ncd)

21. Palmieri (FI)

22. Prataviera (Lega Nord)

23. Roccella (Ncd)

24. Romano Francesco Saverio (FI)

25. Rondini (Lega Nord)

26. Santerini (Per l’Italia)

27. Sberna (Per l’Italia)

28. Squeri (FI)

29. Vella (FI)

30. Vignali (Ncd)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *