Il Patriarca Cirillo di Mosca denuncia e condanna un’eresia globale

Il Patriarca ortodosso Kirill: la Chiesa deve combattere un ‘eresia globale’ senza precedenti che rivendica il diritto di peccare

Mosca. Il leader dei 200 milioni di cristiani ortodossi della Russia dice che il mondo moderno è intriso di eresia come mai prima.

L ‘ “eresia” contro cui egli parla è “l’adorare l’umano” sancendo leggi che danno il “diritto” di peccato, che il Patriarca chiama “la nuova idolatria che rimuove Dio dalla vita umana.”

E avverte che le conseguenze di questa moderna eresia “possono diventare apocalittiche”.

Parlando dal pulpito della Cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca, il Patriarca Kirill ha detto: “Oggi stiamo [assistendo] ad un’eresia globale,  all’adorazione dell’uomo, la nuova idolatria che rimuove Dio dalla vita umana … Niente di simile mai prima era accaduto su scala globale “.

Predicando nella Domenica dell’Ortodossia, la prima Domenica della Quaresima ortodossa, il Patriarca ha deplorato che il criterio della verità nella società attuale è dato dai “diritti”individuali e che una tale mentalità “ha dato inizio ad un rivoluzionario esilio di Dio dalla vita dell’uomo e da quella pubblica”

Sua Santità ha detto che l’eresia è iniziata in Europa occidentale e in America, ma ora è in tutto il mondo, che sta infestando anche il suo paese. “L’idea di una vita senza Dio si sta sviluppando su larga scala in tutto il mondo”, ha avvertito.

Ha criticato l’elevazione dei diritti umani al sopra della moralità, della decenza, della Bibbia, e anche di Dio stesso. “Stiamo vedendo come siano stati fatti sforzi concertati in molti paesi ricchi di stabilire per legge il diritto di una persona a qualsiasi scelta, tra cui anche le più peccaminose, quelle che contraddicono la Parola di Dio, il concetto di santità, il concetto di Dio”

Il Patriarca ha poi esortato la sua Chiesa a combattere questa moderna eresia. “La Chiesa deve guidare l’impeto della sua forza, la sua parola, il suo pensiero specificamente per superare la presente eresia, le cui conseguenze possono diventare apocalittiche”.

“Dobbiamo difendere l’ortodossia”, ha detto Kirill.

Fonte: https://www.lifesitenews.com



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *