Fede e Arte: ecco il programma

Conferenza stampa del Vescovo per informare su nutrito programma 2015 di Fede e Arte, la rassegna di letteratura, pittura, fotografia e teatro dedicata quest’anno alle Beatitudini

Anche quest’anno la Diocesi intende offrire alla Città una lettura culturale e artistica di una tematica spirituale. Gli artisti, assieme al Vicario per la cultura, hanno scelto dalla lettera pastorale dell’Arcivescovo mons. Crepaldi “I discorsi di Gesù Maestro” il tema delle Beatitudini. Hanno aderito a questo impegno educativo pittori e scultori, professionisti dell’arte fotografica, scrittori, musicisti e una compagnia di teatro. Vi è stata una preparazione attenta e coordinata, durante la quale ogni area si è attivata coinvolgendo i partecipanti ad una lettura delle icone evangeliche. Vi sono stati momenti di spiritualità, con la Celebrazione eucaristica per gli artisti svoltasi nella chiesa di Nostra Signora di Sion, accompagnata dal complesso Trieste Flute Ensemble del prof. Blasco. Tali appuntamenti si ripeteranno con cadenza bimestrale.

Il gruppo letterario ha individuato sette brani che verranno declamati in momenti a loro riservati durante il periodo dell’esposizione. Il gruppo dell’arte musicale, coordinato dal prof. Guerrato, offrirà dei brani durante le due inaugurazioni. L’apertura ufficiale della sezione fotografica si terrà invece nell’atrio del Palazzo Vescovile martedì 27 ottobre, alle ore 11.00, con un intervento musicale dei maestri Stefano Casaccia (flauti), Ennio Guerrato (chitarra) e Aurora Roiaz (arpa). Mercoledì 28 ottobre, alle ore 17.00, nella Sala Giubileo, ingresso in via Mazzini, si terrà l’inaugurazione della sezione di pittura e scultura, con la lettura delle opere letterarie originali e un intervento musicale dei maestri Blasco (flauto) e Guerrato (chitarra).

Interessante anche la rappresentazione teatrale “InSEDIAmenti” che si terrà giovedì 29 ottobre, alle ore 18.00, nella Sala Giubileo con gli attori Claudia Spagnolo e Massimo Serli, sotto la regia di Gualtiero Giorgina: un lavoro originale capace di farci riflettere su un certo stile di vita.

L’iniziativa Fede e Arte a Trieste oggi si colloca tra quei percorsi culturali che la nostra Diocesi offre, ormai da un quinquennio, a tutte le persone di ogni sentire culturale e religioso che desiderano cogliere dei momenti per riflettere sul patrimonio spirituale di cui il messaggio cristiano è foriero.

Con questo terzo evento la nostra Chiesa, attraverso la cultura, propone la bellezza del messaggio cristiano pensato e realizzato da laici, uomini e donne che vogliono in tal modo trasmettere il loro stupore di fronte al Cristo Maestro.

Un ringraziamento doveroso va anzitutto gli artisti che hanno creduto a questo impegno, svolto gratuitamente e con competenza. L’auspicio è che questa iniziativa, sorta liberamente dall’invito di Papa Francesco a valorizzare i talenti, non sempre adeguatamente considerati, abbia un buon riscontro, affinché questi talenti artistici vengano posti sul “lucerniere”. Lasciandoci quindi trasportare e coinvolgere dal sentire artistico, vorremmo giungere a dire con il Salmo 22 «come sono grandi le tue opere Signore!» e portare nel cuore la gioia di sapere che Dio parla a noi in molti modi e che è importante, come richiama Papa Francesco, saper ascoltare ogni realtà.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *