E’ sicuro: Alfano ci crede tutti scemi

Angelino Alfano si vanta di una vittoria inesistente per cui non ha nemmeno combattuto. Di politici così cosa ce ne facciamo?

Tra le tante cose che si possono dire – e che diremo – sulla turpe approvazione in Senato della legge Cirinnà sulle unioni civili omosessuali, merita una certa attenzione la dichiarazione di Angelino Alfano, colui che ha traslocato il il centro destra nel centro signistra e che da delfino di Berluscioni è passato a delfino di Renzi.

Alfano si è vantato in TV di aver impedito l’adozione da parte delle coppie omosessuali, il che – ha aggiunto – sarebbe stata una rivoluzione antropologica contro natura.  L’inizio della rivoluzione antropologica contro natura è l’approvazione delle unioni civili omosessuali, che Alfano ha votato. Ma lasciando da parte questo aspetto pur centrale, che successo pensa di aver ottenuto Angelino? Ci crede tutti scemi?

L’adozione arriverà a breve, brevissimo tempo, e lui lo sa meglio di noi. Per i seguenti motivi:

– la cosa è già in atto, ci stanno pensando i giudici con le loro sentenze. E ci penseranno ancor di più ora che quella legge è stata approvata;

– ci penserà l’Unione Europea, la quale chiederà l’applicazione della sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo che richiede l’adozione una volta approvate le unioni civili;

– ci penserà il governo stesso che, come è stato annunciato, metterà mano all’attuale legge sull’adozione. Dato l’alto tasso di ideologicità del governo e di questo Parlamento, la legge sull’adozione sarà certamente modificata nel senso di garantirla anche alle coppie omosessuali.

Angelino Alfano non ha nemmeno tentato di combattere, si è intascato le nuove poltrone nell’esecutivo dopo l’ultimo rimpasto ed ora si ascrive una vittoria. E’ certo: ci crede tutti scemi.

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *