Dodici anni di episcopato dell’Arcivescovo

L’Arcivescovo ha celebrato il dodicesimo anniversario della propria ordinazione episcopale il 19 marzo scorso, festa di San Giuseppe, nel Santuario di San Giuseppe della Chiusa-Ricmaje.

«Una felicissima coincidenza» ha definito l’Arcivescovo Mons. Crepaldi la celebrazione eucaristica di ringraziamento per il suo dodicesimo anniversario di ordinazione episcopale tenutasi martedì 19 marzo, solennità di san Giuseppe nel Santuario di San Giuseppe della Chiusa-Ricmaje contemporaneamente alla santa Messa dell’inizio del pontificato di Papa Francesco.

Il Vicario generale, Mons. Salvadè, ha rivolto l’indirizzo di saluto e ringraziamento, seguito da quello del Vicario dei fedeli di lingua slovena don Anton Bedenčič. Alle celebrazione, in lingua slovena e italiana, erano presenti, oltre a fedeli e sacerdoti, diversi collaboratori di Curia e il Seminario Redemptoris mater al completo.

Nell’omelia, l’Arcivescovo, grato per l’ordinazione episcopale ricevuta a san Pietro per imposizione delle mani del Beato Giovanni Paolo II, ha ricordato come, in quella circostanza, abbia chiesto al Signore, alla Madonna e a San Giuseppe di custodire il suo ministero e la sua persona affinché fosse uno strumento nelle mani di Dio.

«Il Signore – ha detto – per il mistero santo della sua Incarnazione arriva a noi nella concretezza delle coordinate dello spazio e del tempo. E’ qui, nella concreta Chiesa di Trieste, che Lo incontriamo, beneficiamo della sua grazia attraverso il mistero sacramentale, facciamo tesoro dell’amicizia cristiana partecipando della stessa fede, della stessa speranza e della stessa carità. Esercitiamo il ministero di portare la croce, nel sopportarci e perdonarci reciprocamente, ministero che Papa Francesco ha con spontaneità e immediatezza  presentato nel suo primo Angelus parlando della misericordia: “La misericordia cambia il mondo”».

Ha proseguito parlando dei Papi della sua vita, a partire da Pio XII fino a Papa Francesco, di cui ha avuto la possibilità di ascoltare l’omelia per l’inizio del ministero petrino, pochi minuti prima della celebrazione.

_____

guarda le foto dell’incontro di S.E.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *