Cultura: La “Primavera araba”

Tutto pronto per la presentazione dell’ultimo libro del sociologo algerino Khaled Fouad Allam , dal titolo “Avere vent’anni a Tunisi e al Cairo”, che si svolgerà, alla presenza dell’autore, venerdì 31 gennaio, alle 17.30, al Punto Enel di Trieste, in Galleria del Tergesteo.

TRIESTE: LA “PRIMAVERA ARABA” DEL SOCIOLOGO ALGERINO KHALED FOUAD ALLAM AL PUNTO ENEL

L’appuntamento, promosso da Enel e Associazione Culturale Onlus “Cinzia Vitale” nell’ambito del ciclo “Incontri con l’autore”, è a ingresso libero.

Trieste, 30 gennaio 2014 – In occasione del terzo anniversario della “Primavera araba”, venerdì 31 gennaio, alle 17.30, il Punto Enel di Piazza Verdi (Galleria del Tergesteo), a pochi passi da Piazza Unità d’Italia, ospiterà il sociologo e giornalista algerino Khaled Fouad Allam per la presentazione della sua ultima fatica letteraria “Avere vent’anni a Tunisi e al Cairo” .

Docente di Sociologia del mondo musulmano e Storia e istituzioni dei paesi islamici all’Università degli Studi di Trieste, nonchè di Islamistica all’Università di Urbino, Khaled Fouad Allam si occupa da anni di Islam contemporaneo, di questioni relative all’immigrazione e ai nuovi diritti di cittadinanza.

Nel corso dell’appuntamento, che rientra nell’ambito del ciclo “Incontri con l’autore” promosso da Enel e Associazione Culturale Onlus “Cinzia Vitale”, Allam dialogherà con il giornalista Roberto Vitale, presidente della stessa onlus, approfondendo le recenti notizie sui ribelli di Tamarod, protagonisti della “Rivoluzione del 30 giugno” che ha portato alla destituzione di Mohamed Morsi, divenuto nel 2012 il primo presidente democraticamente eletto dell’Egitto.

“Trieste è sempre stata una città a cavallo fra popoli e culture diverse – sottolinea Luigino Zuin, Responsabile Customer Service di Enel Energia per il Nordest – è dunque naturale che proprio qui prenda corpo l’occasione di un confronto utile a comprendere modelli di società emergenti. Un confronto quotidiano anche al nostro Punto Enel – conclude Zuin – ma in grado di arricchire l’esperienza della nostra azienda che fa della cultura della diversità uno dei valori fondamentali della propria crescita in tutti i 40 Paesi in cui lavora”.

“In occasione del terzo anniversario della ‘Primavera araba’ – spiega Roberto Vitale – si intende accendere i riflettori sui recenti scontri scoppiati al Cairo e in alcune zone di Alessandria, dove aleggia l’ombra della presenza di al Qaeda e di un suo legame con le frange più radicali dei ‘Fratelli musulmani’, il partito del deposto presidente Morsi”.

Punto Enel
Piazza Verdi, 2 (Galleria Tergesteo) – Trieste 31 gennaio 2014 – Ore 17.30
Ingresso libero



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *