Bloccati gli opuscoli UNAR

Ufficialmente bloccata l’iniziativa dei torbidi opuscoli UNAR sull’inserimento dell’ideologia gender nelle scuole, dopo la protesta di genitori, associazioni e organi di informazione tra i quali anche Vita Nuova.

Anche Vita Nuova, in questo angolo d’Italia, ha fatto la sua battaglia contro gli opuscoli predisposti dall’UNAR e pronti per essere distribuiti e usati nelle scuole italiane. Siamo stati contenti, quindi, alla notizia che finalmente l’iniziativa, così torbida, era stata bloccata. Una circolare del Minsitero della pubblica istruzione pone fine ufficialmente all’iniziativa “Educare alla divesità a scuola” che, con la scusa della lotta al bullismo, voleva introdurre ufficialmewnte l’ideologia del gender tra i banchi di scuola. I Vescovi del Triveneto erano intervenuti nel Messaggio per la Giornata  della Vita criticando questa ideologia e il Cardinale Angelo Bagnasco, nell’ultima sua prolusione, aveva citato espressamente questi opuscoli invitando i genitori da non farsi inditimidire da questa nuova dittatura. Oltre a questi autorevoli interventi, c’è stata anche un’ ampia mobilitazione da parte delle Sentinelle in Piedi (la foto riguarda la loro recente manifestazione a Roma con 400 presente in piazza del Panheon), interrogazioni parlamentari, raccolte di firme per diffidare il governo a procedere e iniziative di informazione come quella portata avanti da Vita Nuova.



Un commento su “Bloccati gli opuscoli UNAR

  1. Sara ha detto:

    ogni tanto fanno qualcosa di giusto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *