Autore: Redazione

Persona e Stato

La formula che si reputa vincente per poter “sopravvivere” o “riuscire” nella società contemporanea sembra ispirata a un certo individualismo, che spesso vede l’altro più come un ostacolo o un mero strumento del proprio volere che come condizione di possibilità di crescita e riconoscimento recipr

Solennità di San Giusto martire, Patrono della Città e della Diocesi di Trieste

Solennità di San Giusto martire, Patrono della Città e della Diocesi di Trieste DIOCESI DI TRIESTE Solennità di San Giusto Martire + Giampaolo Crepaldi Cattedrale di San Giusto, 3 novembre 2018   Eccellenza Reverendissima, Eccellenza Sig. Prefetto, Sig. Sindaco, amici fraterni delle Chiese e Comunità ecclesiali, distinte Autorità civili e militari, cari presbiteri, fratelli e […]

Il pensiero cattolico e i principi della Costituzione italiana

Ancora oggi nel mondo cattolico le considerazioni sulla Costituzione italiana appaiono talvolta controverse. Da un lato abbiamo chi come Danilo Castellano ritiene che la Costituzione non sia altro che la via per l’affermazione dell’ideologia radicale e quindi del liberalismo anticattolico, dall’altra chi reputa la Costituzione conforme al Vangelo e quasi una traduzione della più autentica Dottrina sociale della Chiesa.

I Cristiani in Egitto

I cristiani in Egitto stanno vivendo uno dei periodi più bui della loro storia. Perseguitati, oppressi, discriminati, i cristiani egiziani stanno subendo delle discriminazioni senza precedenti nella loro millenaria presenza in Egitto.

Lo scorso anno, 128 fedeli hanno perso la vita mentre altri 200 sono stati cacciati dai loro villaggi, denuncia il report dell’associazione cristiana Open Doors. Nel 2017 le chiese hanno dovuto affrontare un periodo di sospensione delle funzioni religiose per ragioni di sicurezza. Troppe le minacce e le bombe che sono scoppiate nei luoghi di culto cristiani uccidendo decine di fedeli che stavano pregando inermi durante le celebrazioni del Santo Natale e della Pasqua.

Eutanesia in Belgio

Nel periodo tra il 2016 e il 2017, tre minori di 9, 11 e 17 anni sono state le più giovani vittime di eutanasia mai registrate al mondo. Il triste primato spetta al Belgio. Il report della commissione belga sull’eutanasia (The Belgium Federal Commission on the Control and Evaluation of Euthanasia) ammette l’uccisione dei tre […]

Le regole per discernere

Le regole per discernere Per Ignazio il discernimento avviene sui pensieri, ma i pensieri vengono scoperti a partire da ciò che sentiamo dentro di noi durante la preghiera, attraverso due sentimenti principali, la consolazione e la desolazione, che comprendono numerose sfumature. «Consolazione e desolazione sono due movimenti, due direzioni, che rivelano i pensieri, le interpretazioni […]

Il Discernimento e/è ricerca di Dio

«Con il termine esercizi spirituali si intende ogni forma di esame di coscienza, meditazione, contemplazione, preghiera vocale e mentale, e di altre attività spirituali, come si dirà più avanti. Infatti, come il passeggiare, il camminare e il correre sono esercizi corporali, così si chiamano esercizi spirituali i diversi modi di preparare e disporre l’anima a liberarsi da tutte le affezioni disordinate e, dopo averle abbandonate, a cercare e trovare la volontà di Dio nell’organizzazione della propria vita in ordine alla salvezza dell’anima».

Il discernimento negli Esercizi Spirituali di Ignazio di Loyola

Gli articoli che proponiamo prendono in esame il tema del discernimento degli spiriti, pratica antichissima per riuscire a compiere giorno per giorno la volontà di Dio. Tutta la vita di fede, se autentica, è caratterizzata da un continuo “combattimento spirituale”, da affrontare con le armi del discernimento. E, come ricorda Papa Francesco se è vero che il discernimento spirituale non esclude gli apporti delle sapienze umane, esistenziali, psicologiche, sociologiche o morali, esso tuttavia le trascende. Inoltre «anche se include la ragione e la prudenza, le supera, perché si tratta di intravedere il mistero del progetto unico e irripetibile che Dio ha per ciascuno e che si realizza in mezzo ai più svariati contesti e limiti. Non è in gioco solo un benessere temporale, né la soddisfazione di fare qualcosa di utile, e nemmeno il desiderio di avere la coscienza tranquilla. È in gioco il senso della mia vita davanti al Padre che mi conosce e mi ama». Il discernimento quindi che non richiede capacità speciali e non è riservato ai più intelligenti e istruiti, conduce alla fonte stessa della vita, Dio.