Autore: Omar Ebrahime

L’ultimo saluto a Matvejevic

E così dopo padre Scalfi e Bauman è stata la volta anche di Predrag Matvejevic, che ci ha lasciato la scorsa settimana, a Zagabria, nel letto di ospedale dove era da tempo ricoverato. Difficile sfuggire all’impressione che un’epoca intera in queste settimane si stia chiudendo per sempre, con i suoi testimoni principali, e la loro […]

Quando c’era l’Unione Sovietica

C’era una volta l’Unione Sovietica, e con l’Unione Sovietica, il Patto di Varsavia, e con il Patto di Varsavia, il blocco allineato dei cosiddetti Paesi socialisti orientali: un mondo variegato di popoli e nazioni che guardavano a Mosca – almeno, a quella Mosca di allora – come a una sorta di Nuova Gerusalemme celeste e […]

Addio a padre Romano Scalfi

E’ tornato alla casa del Padre proprio a Natale, anche se malato lo era da tempo, dopo 93 anni di buona battaglia, come si suol dire in questi casi. Ed è in occasioni del genere che si tocca con mano quanto le parole, anche le più brillanti e intelligenti, che si possono dire per ricordare […]

Il 2016 mitteleuropeo

Come di consueto a fine anno è tempo di bilanci e anche noi non possiamo non chiederci: che anno è stato il 2016 per la Mitteleuropa? Contrariamente al panorama generale che osserviamo dalle nostre parti ci sentiremmo di rispondere che è stato un anno di rilancio della speranza un po’ ovunque, decisamente in contro-tendenza rispetto […]

Vivere l’Avvento con Edith Stein

I bravi predicatori dicevano una volta ai fedeli: “Se volete passare davvero bene il Natale, vivete l’Avvento in grazia di Dio!”. La massima, tanto semplice quanto densa di sapienza cristiana, mi è tornata alla mente nei giorni scorsi con l’inizio dell’Avvento e del cammino di preparazione al Natale. In effetti, nel nostro tempo sempre più […]

Il Cafè viennese e l’educazione del gusto che non c’è

Nei giorni in cui si ricorda Franz Joseph non può mancare un ricordo di quell’istituzione che a parere nostro, e non solo nostro, forse più di ogni altra ha contribuito a qualificare idealmente nell’immaginario collettivo la civiltà mitteleuropea: il Café. No, non la bevanda naturalmente, ma il locale che – per estensione – da questa […]

Dopo il Giubileo straordinario: e i politici? chi li ha visti?

E’ esistito un tempo in cui, durante i Grandi Giubilei, i capi di Stato e di Governo dei popoli rinnovavano anche loro personalmente i loro atti di fede con un pellegrinaggio a Roma e al contempo deliberando – in armonia con lo spirito evangelico dell’Anno Santo – speciali provvedimenti caritatevoli e misericordiosi per una maggiore […]