Autore: Alessandra Scarino

Libri messi a nuovo

Restauratrici en plein air. Lungo l’arco di un mese sarà possibile — se non proprio all’aria aperta, per ovvi motivi di protezione dagli agenti esterni nonché per la fredda stagione, ma comunque a disposizione del pubblico — seguire da vicino i lavori di spolveratura della Biblioteca del barone Pasquale Revoltella per mano di un gruppo […]

Meno teatro nei teatri

La vera ricchezza, in senso culturale, intellettuale e spirituale è qualcosa di molto diverso dall’opulenza. Mentre la prima è espressione esteriore di una pienezza interiore, la seconda è una proliferazione incontrollata di oggetti per lo più inutili e sempre in eccesso. Così se la ricchezza lascia intuire dietro di sé un deposito di valori e […]

Educare alla bellezza

Una delle frasi più citate della monumentale e fluviale opera letteraria dello scrittore russo Fëdor Dostoevskij è quella relativa alla bellezza: «La bellezza salverà il mondo». Di quale bellezza parlava l’autore di “Delitto e castigo”? E coloro che ancora oggi, in un contesto culturale del tutto diverso, ancora citano questa specie di lapidario proverbio poetico, […]

A proposito di palazzo Biserini

La sospensione presso palazzo Biserini del prelievo e del deposito del materiale documentario della Biblioteca “Attilio Hortis” in esso custodito, disposta dall’“Area Scuola Educazione Cultura e Sport” del Comune di Trieste, suscita numerose riflessioni e qualche perplessità. E non tanto per le ragioni accampate, che sono tutte sottoscrivibili e legittime — è pericoloso per il […]

A proposito di poesia

Nella Babele linguistica contemporanea il linguaggio è andato poco a poco corrompendosi e disgregandosi. Non solo il linguaggio della comunicazione quotidiana, spesso ridotta a sfogo di umori e lamentele contrappuntato di volgarità in caduta libera, ma anche quello letterario e poetico. Impoverendosi il pensiero e la riflessione, infatti, anche gli strumenti espressivi si sono ridotti […]

Le fotografie di Cecilia

Cogliere l’attimo. Non nel senso oraziano che allude ai piaceri della vita, così effimeri da consumarsi nel limitato spazio di un giorno. Piaceri che, per la loro brevità, assomigliano alle effimere che vivono solo sino al tramonto, piaceri le cui fonti ogni giorno devono essere ricercate e ritrovate di nuovo. I sensi si stancano presto […]

Trieste e la legge 180

La depressione ha alle spalle una storia antica come l’uomo. Denominata di epoca in epoca con diversi termini e curata secondo i più diversi approcci, questa affezione dolorosa e angosciante che tocca allo stesso tempo il corpo, la mente e lo spirito, ha suscitato innumerevoli interpretazioni. La scorsa settimana si è tenuta presso il Circolo […]

Trieste festeggia Winckelmann

La nostra città, per chi la percorra con sguardo attento e passo tranquillo, mostra una lunga teoria di stupendi edifici neoclassici. Un evento in particolare lega strettamente Trieste al neoclassicismo: la presenza qui, sia pure per pochi giorni, del più illustre esponente di questa temperie artistica e culturale. Si tratta di Johann Joachim Winckelmann (1717-1768), […]

Tessiture e ricami dalla Palestina

Arti squisitamente femminili, la tessitura e il ricamo da millenni sono il luogo ideale in cui la donna ha espresso non soltanto il proprio mondo interiore e l’intimità della propria vita domestica, ma anche la visione dell’esistenza e dell’universo propria alle più diverse culture e civiltà. In questo senso tessere e ricamare sono state nel […]

Sogni al Castello di San Giusto

Le plaghe assolate della Grecia, inondate degli azzurri riflessi del cielo e del mare. Riflessi i cui riverberi brillano sulla capitale, Atene, colta nei colori fantastici del mito quando a governarla saggiamente era il vincitore dei mostri e della notte, l’eroico Teseo. E poi i boschi, profondi, misteriosi e incantati, ove a regnare sono le […]