12 mar | 7 parole per 7 testimoni

Ogni chiamata del Signore è chiamata al Servizio. Il primo degli appuntamenti del percorso 7 parole per 7 testimoni, aperto a tutti i fedeli, organizzato dal Centro Diocesano Vocazioni si svolgerà martedì 11 marzo, alle ore 20.30 presso la parrocchia di San Vincenzo de’ Paoli. La parola che verrà illustrata dalla vita dei testimoni sarà […]

Ogni chiamata del Signore è chiamata al Servizio.
Il primo degli appuntamenti del percorso 7 parole per 7 testimoni, aperto a tutti i fedeli, organizzato dal Centro Diocesano Vocazioni si svolgerà martedì 11 marzo, alle ore 20.30 presso la parrocchia di San Vincenzo de’ Paoli.
La parola che verrà illustrata dalla vita dei testimoni sarà “Il Servizio”. Due i testimoni previsti, suor Maria Donatella delle Ancelle di Gesù Bambino e il diacono Paolo Longo.
Le Ancelle di Gesù Bambino, sono una famiglia religiosa fondata a Venezia dalla venerabile Madre Elena Silvestri 130 anni fa.
Secondo il carisma della fondatrice le Ancelle dedicano la loro attenzione a coloro che si trovano in maggiori difficoltà, sia morali che spirituali, causate spesso dalla società.
A Trieste le Ancelle gestiscono una Casa famiglia che accoglie minori che portano croci più pesanti delle loro forze, dai due ai tredici anni, inviati dal tribunale, con grosse difficoltà familiari.
Il diacono è un battezzato che, ricevendo il sacramento dell’Ordine, è configurato a Cristo Servo.
Nella Chiesa la grazia sacramentale rende il diacono stabile nell’attitudine “per il servizio”.
Il diacono permanente è, nella maggior parte dei casi, un uomo che vive già nel Matrimonio.
Egli vive In comunione con il Vescovo e con il suo presbiterio, in loro aiuto nell’annuncio del Vangelo, nella santificazione del popolo di Dio nelle Liturgia e nella cura dei poveri e dei deboli.
dott. Francesco Longo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *