10 Maggio: la Marcia per la Vita

Anche quest’anno si terrà la Marcia per la Vita, a Roma il 10 maggio, con partenza da Castel Sant’Angelo alle ore 14.00, il mondo pro-life si ritroverà per ribadire il valore sacro di ogni vita umana dal concepimento alla sua morte naturale.

Da alcune settimane Repubblica, il giornale che rappresenta nel nostro Paese il “nucleo incursore” di quella cultura libertaria e relativista che mortifica la dignità della persona umana, sta conducendo una campagna a favore dell’eutanasia. La tesi che viene esposta – funzionale alla dichiarata necessità che il Parlamento adotti una legge sul fine vita – è che la pratica eutanasica è di fatto generalizzata negli ospedali. Si tratterebbe – solo – di renderla legale. Si giunge addirittura ad affermare – lo ha fatto lo scienziato Umberto Veronesi – che l’eutanasia dovrebbe essere estesa anche ai casi di disagio psichico, oltre che ai malati terminali.

È la stessa “tecnica” adottata quasi 40 anni fa, quando fu introdotta la 194, la legge omicida sull’aborto. Anche allora, operò una lobby organizzatissima, che aprì la prima breccia in una delle tante battaglie di quella vera guerra di sterminio condotta, nella cultura e nella legislazione italiana, via via contro tutti i fondamenti ed i capisaldi della legge naturale – attaccati in progressione graduale – ed in specie contro la famiglia e la società. Finora: rivoluzione sessuale; divorzio; contraccezione; aborto; fecondazione assistita; ideologia omosessualista; eutanasia; antiproibizionismo in materia di droga. E domani? L’eutanasia, l’infanticidio, la pedofilia e l’incesto sono alle porte se non si reagisce con decisione in difesa della vita e della famiglia.

La Marcia per la Vita è un’occasione per manifestare la nostra opposizione al processo di degrado culturale e morale che ci aggredisce. In particolare la Marcia per la Vita, che si terrà a Roma il 10 maggio, con partenza da Castel Sant’Angelo alle ore 14.00, si pone l’obiettivo di dare a tutti gli uomini e le donne di buona volontà la possibilità di gridare a gran voce l’indisponibilità della vita, dal concepimento naturale alla morte naturale. Senza compromessi. Insieme a questo, intendiamo perseguire un altro obiettivo: dimostrare, ancora una volta, com’è accaduto negli ultimi anni, che esiste un “popolo della vita” sempre più numeroso, che non si piega alla cultura dominante e che è consapevole della forza incoercibile dell’affermazione della Libertà e della Verità.

La Marcia per la Vita partirà da Castel Sant’Angelo alle ore 14:00 di domenica 10 maggio. Mancano meno di 2 mesi a quest’importante appuntamento. In queste ultime settimane è necessario moltiplicare gli sforzi per garantire una presenza numerosa da tutt’Italia, che si aggiunga ai tanti che proverranno da altri Paesi.

Fonte: www.marciaperlavita.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *